Ossibuchi in umido

Ossibuchi in umido
  • 1h 10 minuti
  • 4 persone
  • cottura in padella
  • basso
  • facile
  • 340kcal/porzione

INGREDIENTI

  • 4 ossibuchi
  • 2 coste di sedano
  • 2 cipolle
  • 2 carote
  • 400gr di polpa di pomodoro
  • 2lt di brodo
  • 2 spicchi di aglio
  • sale e pepe q.b.
  • farina 00 q.b.
  • olio EVO

L’ossobuco (òss bus grafia classica) è un taglio di carne di bovino (la parte superiore della gamba in corrispondenza della tibia), da cui deriva un tipico piatto della cucina milanese.

 La parte da cucinare proviene dalla tibia della vitella da latte, da cui si ricavano fette di circa 3-4 cm di altezza, contenenti l’osso che, nel piatto mostra, appunto, il buco contenente il midollo.

PROCEDIMENTO

Prendi gli ossibuchi e con le forbici effettua dei piccoli tagli ai bordi, in modo che durante la cottura la carne non si arricci.

Infarina gli ossibuchi e falli rosolare con un filo di olio EVO. Fai rosolare gli ossibuchi da entrambi i lati, poi toglili dal fuoco e tienili da parte.

Prepara un trito con carota, cipolla, aglio e sedano e fallo soffriggere nell’olio che hai usato in precedenza per la cane. Quando il soffritto sarà pronto rimetti nella pentola gli ossibuchi, falli passare qualche minuto e nel frattempo scalda il brodo.

I 2 litri dovrebbero bastare a ricoprire l’intera carne. Se il brodo fosse troppo non metterlo tutto!

Lascia cuocere per 50/60 minuti, con un coperto e a fuoco dolce, girando ogni tanto la carne. Dovrà esserci un bel sughetto corposo e non brodoso.

Servi gli ossibuchi ben caldi, accompagnati da un cremoso purè di patate!

Potrebbe interessarti anche:



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.