Come organizzare al meglio il menù di Natale

Come organizzare al meglio il menù di Natale

Le festività Natalizie sono il periodo dell’anno che più preferisco. La città si colora con mille luci, mille decorazioni, simpatici Babbi Natale appesi alle finestre. E’ il periodo in cui ci si ritrova in famiglia per pranzare assieme allo stessa tavola e scambiarsi i regali. Questa felicità però potrebbe trasformarsi in una “mezza tragedia” se, invitando i parenti per il pranzo di Natale, ci facciamo trovare impreparati! Ecco quindi alcuni consigli su come affrontare i giorni delle festività natalizie organizzandoci al meglio!

1. GLI INVITATI

 

Abbiamo deciso di organizzare il pranzo di Natale a casa nostra, e la prima cosa su cui dobbiamo focalizzarci sono i nostri invitati. Chi sono? I nonni, gli zii, i cugini? E la schiera di nipotini? Ognuno ha le sue preferenze a tavola, quindi quando progetteremo il nostro menù dovremmo tenere conto dei gusti, che cambiano in base all’età degli invitati. Cosa molto importante, poi, sono le “esigenze alimentari”. Chi per scelta, chi per obbligo, ha dovuto adottare un’alimentazione differente, quindi dovremmo riservare qualche portata anche per chi ha adottato una dieta vegana o per chi soffre di celiachia.

2. IL MENU'

 

Una volta capito chi siederà al tavolo con noi, dobbiamo sapere esattamente verso cosa indirizzare il nostro menù di Natale. Mi spiego meglio: volete optare per un menù tradizionale? Perfetto, che sia tradizionale dall’antipasto al dolce, altrimenti oltre che un pò strano l’insieme risulterà poco appetibile! Altrimenti potreste spaziare su qualcosa di esotico, proponendo un menù etnico. 

Ora che avete deciso il menù potreste sbizzarrirvi ad allestire la tavola, magari aiutandovi con questi meravigliosi segnaposto dove applicherete un piccolo menù per ogni invitato.

3. LA TAVOLA

 

Indaffarate ed assorbile dai fornelli e dal menù, spesso lasciamo per ultimo questo aspetto fondamentale: l’apparecchiata! Ma anche qui don’t panic! Se sapete quali saranno i vostri invitati, e sapete che menù proporre … apparecchiare la tavola sarà un gioco da ragazzi.

Ecco alcune dritte: avete optato per un menù della tradizione? E il numero di invitati sarà piccolo? Quale momento migliore per rispolverare l’argenteria? Accostare il servizio di porcellana della nonna a un piatto di anolini in brodo, serviti nella tredizionale zuppiera che per i piacentini è paragonabile al Sacro Graal, potrebbe essere l’allestimento perfetto!

Se invece prevedente amici e parenti a profusione, nessun problema. Esistono in commercio set di posate e piatti in plastica riciclabile (e riciclata) dai raffinati design, da poter utilizzare anche per festività importanti.

4. GIOCARE D'ANTICIPO

 

Cucinare per un pranzo di Natale non vuole dire rifugiarsi in cucina per tutto il tempo. Anche i vostri ospiti non ne saranno felici. Per questo motivo è bene giocare d’anticipo, creando un menù con portate che possono essere preparate in anticipo o che concludano la cottura in forno. In questo modo potrete gestire il vostro tempo e godervi il pranzo serenamente.

5. NO AGLI SPRECHI

 

Natale, periodo di cenoni e abbuffate, di interi pomeriggi passati a tavola a sgranocchiare sempre qualcosa di buono. Purtroppo però abbiamo tutti la tendenza a preparare troppo… di tutto! Per questo dobbiamo cercare il più possibile di evitare gli sprechi. 

Una buona soluzione sarebbe quella di cucinare le giuste quantità, ma se questo non fosse possibile (e vi posso capire) cerchiamo di riutilizzare gli avanzi per qualcos’altro! Ad esempio carne, arrosti e tacchino potrebbero diventare delle ottime polpette. Le verdure lesse possono essere utilizzate per delle buonissime omelette, e anche i Pandori e i Panettoni possono trasformarsi in dolcetti al cucchiaio

E se avete esaurito la fantasia? Nessun problema! Potete sempre preparare delle mini “friends-bag” per i vostri amici e parenti. Loro saranno felici di avere qualcosa di buono e già pronto per i giorni seguenti, e voi riuscirete a liberare il frigorifero dagli avanzi. Anche qui, non fatevi cogliere impreparate, procuratevi qualche contenitore per l’occasione.

Se poi vorrete fare qualcosa di davvero originale, potete sempre optare per preparare una portata a testa. In questo modo tutti si renderanno utili e il pranzo di Natale sarà veramente unico! E voi lavorerete un pò di meno 🙂 

Potrebbe interessarti anche:



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.